Dott. Massimo Buzzanca

medico veterinario

Sterilizzazione delle femmine

Se andiamo avanti così presto il cane sarà una specie in estinzione e le femmine in grado di riprodurre le avranno solo gli allevatori o forse ricorreremo alla clonazione. Da qualche anno c’è, nei cani, una campagna di sterilizzazione ad oltranza veramente incredibile. Si adducono a sostegno grandi vantaggi e mirabilie ma spesso non si menzionano, almeno per “par condicio”, i lati negativi. Fermo restando che non sono un “obiettore” della sterilizzazione, anche perché, non lo nego, rappresenta una parte delle nostre entrate, e che senz’altro è utile nei soggetti randagi raccolti nei canili, mi sembra giusto e corretto nei confronti del cane e del padrone chiarire alcuni  punti.

- I cani femmine sono arrivati, arrivano e arriveranno a tarda età anche se non sono sterilizzati . Anzi.

- Non tutte le femmine necessariamente vanno incontro a tumori benigni o maligni della mammella o delle ovaie o dell’utero e comunque non di più di altri tumori in altri organi e con una percentuale di rischio ,più o meno, come nella donna.

- I cani femmina sterilizzati possono essere colpite ugualmente da molti altri tumori benigni o maligni.

- La sterilizzazione previene solo alcuni tumori benigni della mammella non necessariamente i maligni che anzi si dimostrano più frequenti (del 20%) nei soggetti sterilizzati molto precocemente. Comunque l’effetto preventivo diminuisce man mano che il cane cresce fino ad annullarsi dopo i 4 anni d’età, quindi vuol dire che sterilizzare un cane dopo i 4 anni d’età per uno scopo preventivo è inutile.

- In una percentuale del 20% potrete avere problemi di incontinenza urinaria (perdere la pipì) anche a distanza di 2-3 anni dall’intervento. La tecnica di lasciare l’utero togliendo solo le ovaie non cambia sostanzialmente nulla. Lo abbiamo fatto per anni quarant’anni perché era più semplice, ma avevamo gli stessi problemi e ovviamente esponeva ed espone il cane a tutte le patologie dell’utero rimasto (compresi i tumori).

- Inoltre, anche se meno importanti, possono aversi alopecia (mancanza di pelo), deficit scheletrici in vecchiaia, tendenza ad ingrassare.

Io personalmente rimpiango l’assistenza al parto anche di notte, i parti cesarei con la soddisfazione di far nascere vivi tanti meravigliosi cuccioli. Per finire, se vi fate un cane femmina di cui sono un grande sostenitore, pensate anche al piacere di avere dei cuccioli “nipotini” che sono veramente una gioia ed un grande insegnamento per tutta la famiglia.